Ne avevo già parlato in anteprima, quando ancora nulla era certo, quasi un mese fa. Si trattava più che altro di ipotesi e speculazioni. Ora le cose non stanno più così ed il nuovo My Opera ha da qualche giorno visto la luce.

Giunto ormai alla sua ottava edizione, lo storico portale legato al brand norvegese si rinnova ancora una volta non soltanto nella veste grafica ma anche, e soprattutto, nelle funzioni offerte, migliorando sensibilmente l’user experience dei suoi utenti.

Rimandando ad un prossimo articolo per una recensione maggiormente dettagliata del nuovo sito ed una prova su strada delle sue funzionalità, avviso nel frattempo chiunque abbia un blog su My Opera e ne abbia personalizzato la grafica che dovrà rimettere mano al CSS perchè il layout torni a funzionare correttamente. Come spiegato nell’articolo del Dev Blog sono stati infatti necessari alcuni aggiustamenti al codice non compatibili con i vecchi fogli di stile. Per sapere come procedere seguite le istruzioni.

Inoltre, come era logico del resto, in una simile operazione di aggiornamento (“the big one” è stata definita) non tutto è andato come previsto (o meglio sperato) e alcuni problemi non hanno mancato di manifestarsi secondo una legge ben nota anche agli svilppatori:

La legge di Murphy colpisce ancora. Se qualcosa può andar male allora lo farà.

Alcune funzionalità sono quindi al momento disattivate onde evitare collassi dell’architettura ma i server restano comunque, almeno da quanto ho potuto vedere, un po’ intasati. L’unica cosa da fare al momento è pazientare nell’attesa che vengano risolti questi primi problemi.

Mentre la caccia all’ultimo fantasma continua vi do appuntamento alla prossima settimana per la review.